Voglia di ricominciare … a correre!

Ieri ho pensato che forse è il caso di ricominciare. Non che io sia mai stato un maratoneta, ma ci sono stati periodi della mia vita in cui ero sicuramente molto più attivo di adesso. Da piccolo piccolo correvo sui pattini.

Poi, per imposizione, nuotavo. Qualche anno dopo, il calcio è entrato a far parte della mia quotidianità e ci è rimasto fino ai 18 anni. Anche quando ero negli Stati Uniti a frequentare il quarto anno delle superiori un po’ di sport lo facevo, anche perché giocare a calcio mi aiutava a fare amicizia e a sentirmi accettato in un mondo così nuovo e diverso.

Con l’Università le cose sono cambiate: da giocatore sono diventato allenatore (parliamo sempre di calcio), ma riuscivo comunque a prendere parte alle partitelle di fine allenamento con i miei allievi. E ovviamente, da bravo studente, le partite di calcetto del mercoledì sera con gli amici non mancavano mai.

Ma quindi? Perché ora mi ritrovo incastrato in una vita così sedentaria?

Incolpare il poco tempo è troppo facile, così come appellarmi all’infortunio al ginocchio e al successivo intervento al crociato. Sì, certamente entrambe le cose non aiutano. Ma la vera ragione è un altra. La vera ragione è espressa chiaramente da un aggettivo che, chi se lo sente proprio, di solito non ama sentirselo dire: pigrizia.

Difficile rinunciare, al termine di una lunga giornata di lavoro, ad un oretta distesi sul divano prima o dopo cena. Difficile rinunciare a restare appollaiati a letto qualche mezzora in più il sabato o la domenica mattina. Difficile uscire quando fuori fa freddo o piove… ma anche quando fa troppo caldo, o c’è troppo sole.

Insomma Anche il meteo non aiuta. Una vera congiura.

Non so perché ieri ho iniziato a pensare che forse è il caso di uscire da questo circolo vizioso. Forse perché devo sposarmi tra qualche mese? Forse perché, quando salgo qualche rampa di scale, inizio a sentire il fiatone? O forse perché inizierò presto un nuovo lavoro nell’ambito della prevenzione e promozione della salute e sono alla ricerca di un po’ di coerenza?

Tutto vero, ma c’è di più.

Ho sempre ammirato chi corre! L’idea della corsa mi piace: un momento per se stessi;,una sfida per migliorare e raggiungere un obiettivo, un rilascio di endorfine che ti fa sentire bene.

Mi sono deciso, voglio riprovarci. Voglio ricominciare a correre… con gradualità e con la consapevolezza di essere ormai un catorcio. Ma questo non può impedirmi di riprendere a piccoli passi.

Voglio ricominciare a correre senza pormi un obiettivo specifico, vorrei tornare a correre per il gusto di farlo.

Ci credete davvero? Come si fa a fare le cose senza porsi un obiettivo specifico?

Rewind.

Voglio ricominciare a correre fissandomi alcuni obiettivimagari ambiziosi. Ma perché limitarsi a correre per il solo gusto di farlo se si può sognare un traguardo di cui andare fieri?

Part. Questa volta ci provo. E nel farlo provo a scrivere qui. Scrivere, altra cosa nuova che non penso di saper fare. Ma se può essere di aiuto per raggiungere altri obiettivi perché non farla?

1-27

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...